Crediamo che imprese come la nostra debbano incidere direttamente nella difesa del patrimonio ambientale, ricercando e sviluppando fonti energetiche eco-compatibili. Per questo l’azienda è impegnata dal 2004 nella trasformazione dei residui di lavorazione delle olive in combustibile verde e ammendante naturale per la concimazione dei terreni. L’attuazione di questo progetto ha tuttora una ricaduta fortemente positiva per il comprensorio del Val di Noto:

- tutelando il potere d’acquisto delle famiglie interessate, che hanno potuto accedere ai consumi energetici da riscaldamento pagando un prezzo di molto inferiore a quello dei combustibili derivati dal petrolio;
- contribuendo a ridurre le emissioni inquinanti; 
- fornendo un ulteriore strumento per l’esercizio di un’agricoltura sostenibile.